MOSCUFO: L’ABBAZIA DI SANTA MARIA DEL LAGO

moscufo
Moscufo -panorama

Moscufo, una terra che racchiude nel suo sottosuolo secoli di storia, conservando le radici, i rituali dei Vestini, resti di epoca romana, il passaggio dei Longobardi, oltre gli avvenimenti succedutisi nel corso degli anni.

                                                       

santa-maria-del-lgo
L’Abbazia di Santa Maria del Lago

Santa Maria del Lago (Lago da “lucus”, bosco), fu costruita nel XII secolo e divenne proprietà dei grandi monasteri benedettini, ma non le fu mai annessa un’abbazia, piuttosto un edificio per l’ospitalità di monaci e pellegrini.
Preceduta da una grande vasca battesimale in travertino posta sul prato, la facciata, in laterizio, presenta un bel portale in pietra ornato da figure simboliche di gusto benedettino.
L’interno è a tre navate divise da otto colonne e due pilastri in mattoni che sorreggono archi a tutto sesto.

smariadellago01s
L’ambone

Ma il vero gioiello di questa chiesa è il bellissimo ambone posto sul pilastro di sinistra e scolpito nel 1159 dal maestro Nicodemo su commissione dell’Abate Rainaldo. L’ambone, realizzato in stucco, è a base quadrata e poggia su quattro colonne dalle quali partono tre archi di cui uno trilobato. Ricchissimo di ornamenti che mostrano un’influenza del gusto arabo, i bassorilievi rappresentano scene simboliche e bibliche. Troviamo Giona ingoiato dalla balena e rigettato a terra sotto l’albero di ricino, Davide che affronta un orso e un leone e inoltre i simboli dei quattro Evangelisti: l’aquila, il bue, l’angelo e il leone.

bass
Particolare del bassorilievo

Poco resta invece degli affreschi della fine del Duecento che decoravano l’abside: la parte che si è conservata rappresenta il Giudizio Universale con i dodici apostoli che rappresentano, insieme al Cristo, il Collegio giudicante.

Fonte: Abruzzoverdeblu

Precedente SAN PANFILO VESCOVO – PATRONO DI SULMONA, SPOLTORE E SCERNI Successivo COCULLO E LA FESTA DEI SERPARI