MAJELLA… DOVE SEI?

 

 

Foto: La Majella al tramonto di Eleonora di Lellio per Abruzzo forte e gentile

 

Dove sei? Non ti vedo quasi….Majella..eri li’
Ti vedevo dalla mia stanza
e ti raccontavo pensieri
dal mio balcone.
Tu, da romantica, a volte
ti coloravi di rosa
e giocavi con le nuvole
prima di un temporale.
Alta, sopra il campo di ulivi argentati
che ondeggiava fedele,
ti specchiavi
come una signora
prima di una grande festa.
Vuoti e già stanchi palazzi
occupano quella terra
Ti specchiavi come una signora
prima di una grande festa.
Vuoti e già stanchi palazzi
occupano quella terra…
Antenne e balconi fragili
provano a dialogare
con le mie finestre
che restano mute
a tanta malinconia.
Ora solo in alcuni giorni
di chiarore di cieli sinceri
o di soffici nevicate
posso salutare
la tua orgogliosa vetta.

 

 

Anna Marchesani

Precedente DONNE, MAGHE E GUARITRICI: FEMMINILE E SACRO NELL' ABRUZZO ANTICO Successivo MADAMA ANGIOLINA, IL MAGO BAIALARDO E "LA LEGGENDA DEL LAGO DI SCANNO"